L’azienda agricola Antonič è situata nel suggestivo paesaggio del Carso triestino racchiuso tra il castello di Miramare ed il castello di Duino, nel paesino di Ceroglie ai piedi del monte Ermada, luogo ricco di fascino e mistero e dal grande interesse naturalistico.

Gli anziani del luogo narrano che il nome del paese deriva da un tipo di quercia che fino ad un secolo che fa ombreggiava la valle. La storia della famiglia Antonič si intreccia profondamente con la tradizione dell’allevamento ovino sul Carso: il nonno paterno tra le due guerre mondiali arrivò a possedere un gregge di oltre mille pecore. Dopo la seconda guerra mondiale, a causa della precarietà del pascolo, fu costretto ad abbandonare le tanto amate pecore.

A cinquant’anni di distanza la tradizione viene perpetuata dal figlio Giuseppe e le greggi di pecore, anche se meno numerose, ritornano a popolare i pascoli di Ceroglie.

L’Azienda agricola Antonič è a conduzione familiare, le pecore pascolano condotte dal pastore e ritornano in azienda solo alla sera per essere munte.

Dal latte, seguendo gli insegnamenti tramandati dal padre, nel pieno rispetto della tradizione, vengono realizzati dei buonissimi formaggi e delle ricotte molto delicate. Oltre ai gustosi formaggi e alle ricotte l’azienda offre agnelli da vita e da macello e, per gli amanti della natura, delle meravigliose passeggiate con il gregge.

Con lo sviluppo turistico, l’azienda agricola ha da qualche anno deciso di aprire al pubblico per offrire direttamente i suoi prodotti ai numerosi viandanti che nei fine settimana si dànno appuntamento sui sentieri che portano al complesso del Monte Hermada, creando così l’agriRistoro Antonič, magistralmente gestito dai giovani della famiglia !

In risposta all’avvento tecnologico, che ha fatto sì che con gli anni l’uomo perdesse lentamente il contatto diretto con la natura e le proprie origini, l’azienda ha intrapreso un nuovo progetto: la fattoria didattica Asino Berto. Di essa la mascotte è un simpatico asinello che ha fatto breccia nel cuore di tutti i componenti della famiglia. Così Andrea il fattore in collaborazione con la moglie ha concretizzato il suo sogno di avvicinare la ruralità e il mondo agricolo ai bambini ed alle famiglie del territorio. A tale proposito ogni anno organizza visite didattiche, giornate in fattoria, passeggiate con il gregge, transumanze con il gregge e delle bellissime settimane da fattori nel periodo estivo. I bambini e le famiglie in tutte le attività apprendono il rispetto verso gli animali, la tranquillità della vita rurale ma soprattutto comprendono l’importanza della genuinità.

 

Nel 2017 è nato anche un altro progetto e cioè “Adotta un agnello Carsolino”. Andrea vuole ampliare il numero dei capi ovini Carsolini ed è per questo che ha dato via a questo progetto molto interessante. Ogni famiglia può in primavera (la seconda domenica di marzo) visitare l’azienda e adottare un agnello Carsolino dandogli un nome e contribuire così alla salvaguardia di questa razza che è purtroppo in via di estinzione.